Vappoforno

8
RUGANTINO n. 12947 del 26 giugno 2012

di Giuseppe Bernasconi

Ner forno de Fornero stanno a còce
li commi de l’articolo dieciotto,
ch’era un precetto giusto, poi ridotto
a ’na scommodità da mette in croce.

Tasta sta pasta e impasta co la voce
le convinzioni sue pe mette sotto
la «controparte», che ha da fà fagotto,
in quanto cià raggione er più feroce.

Così, tra ’na pagnotta pe Marchionne
e tre rosette pe li piantagrane,
nun scherza l’Erza e fa incacchià du’ sponne!

E si je vai a chiede, interessato:
– Fornero forneretta, è cotto er pane?
– Mezz’è cotto, – te fa – mezz’è abbruciato!