Un mijone a scappà

68

Pubbricati in Israele li risurtati de l’elezioni generali, che nun assicureno la maggioranza a la coalizione der premier urtimo Benyamin Netanyahu, che sur momento pensava a ’n successo pieno tanto da spìgnese a parlà de la vittoria più granne in vita sua. Da l’istessa area mediorientale ariveno li ventuno passeggeri greci che staven’a viaggià su lo stesso autobusse e ner tramente ch’arientraveno a casa so’ arisurtati positivi ar test virale: la notizia è stata annunciata da Tel Aviv co la precisazione der ministero de la sanità che li turisti aveveno visitato pure li teritori palestinesi, passanno più che antro pe Betlemme indove viè proclamata ’n’emergenza sanitaria. Mentre che se conteno ogni giorno ch’ha fatto Dio le persone che se so’ ammalate, se carcola che so’ già un mijone quelle che stann’a scappà da la Siria fatta a pezzi dar conflitto armato co la Turchia. Un botto significativo ce sta però da Mosca co l’inizio de la tregua de mezzanotte dopo li colloqui tra Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan.

 Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: Erdogan e Putin