Ricordi amorosi

19
di Armando Trocchi

Fra li ricordi cari ho ritrovato
’na lettra avuta quarche annetto fa.
’Sta lettra dice: «Angelo adorato,
lo sai che senza te nun posso stà

perché ’sto pòro còre sta legato
assieme ar tuo e te potrò giurà
che a vedello un momento separato
manco la morte ce risortirà.

Tu sei padrone de ’sta vita mia
perché senza de te so’ ’na sperduta.
Perciò te bacio. Tua per sempre Pia».

Ho trattenuto a stento du’ sbadiji
e, ner buttà la lettra, t’ho veduta
assieme cor marito e quattro fiji.