Passa sta crisi o no?

9
RUGANTINO n. 12940 del 08 maggio 2012
di Paolo Procaccini

Ar venti er mese è bello che finito
coll’urtimo centone sparambiato.
Così vai avanti a passo carcolato
e solo Iddio lo sa quanto hai patito.

Però ciavressi ancora un po’ appetito:
cor lavoro che fai, hai faticato…
Mammetta te telefona: – Hai magnato? –
Je dichi che lo piji pe ’n invito.

Co le du’ cianche sotto ar tavolino,
co mamma nun se trema. Te viè in mente
che, paro a tanti giovani, er destino

te tratta a pesci in faccia, co’ n governo
che sfotte a tutti mórto alegramente:
è bono come è bono er Padreterno.