Parla er grorioso fojo

27
di Rugantino

Visto che qui perfino un cascherino
protenne de parlà de poesia,
si permettete vojo dì la mia
demodoché v’arosolo a puntino.

Io so’ er grorioso fojo «Rugantino»,
quello che accoje tutta la ginìa
capace de sficà la zozzeria
che si l’ammucchio supera er Cervino.

N’ho visti tanti de strucchioni in gara
che francamente nun ho mai contato;
ma voi, cazzacci, sete ’na fiumara.

E in caso v’accordassi er privileggio
de confrontà ogni verzo spubbricato
mica saprebbe quale sia er più peggio.