L’esempio de Seul

113

Nun so’ abbastate tre elezioni pe dà ’na maggioranza ar governo israeliano e ’n quarto tentativo pare probabile dopo che nun è servito a gnente ch’a mezzanotte è passato er termine fissato dar presidente Reuven Rivlin pe trovà ’n accordo. Le trattative cor premier incaricato Benny Gantz nun hanno portato a ’na soluzione: a sto punto bigna cercalla ne la knesset entro ventuno giorni, dopo de che sarà necessario annà ’n’antra vorta a le urne. Ner tramente resiste oramai da unnici anni ner ruolo de primo ministro er conservatore Benjamin Netanyahu, che è esposto a l’accuse de coruzione, frode e abuso d’ufficio, ma cià l’appoggi forti ner paese. S’annuncia invece ne la Corea der sud la vittoria netta de Moon Jae-in cor partito democratico, che je danno la maggioranza assoluta ner parlamento, ne la prima consurtazione generale dopo er fenomeno pandemico affrontato a Seul co misure prese apposta puro si a prezzo de sacrifici pesanti pe la riservatezza personale.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: Moon Jae-in