La servetta nova

104
di Luigi Usai

– Sor Pio, ve serve gnente ’na regazza
de servizzio bravissima in cucina?
– Per carità, che so’ la mi’ rovina,
sora Rosa! ’Ste serve, ammazza ammazza,

pe’ me so’ tutte quante de ’na razza!
– Eh, ma questa, ve dico, è sopraffina!
Quest’è un angelo! Amabbile, carina,
co’ un grugnetto che pare ’na pupazza.

Sor Pio, quest’è un tesoro! Cià vent’anni,
mora, piccola, bella, vaporosa.
C’è da fasse passà tutti l’affanni.

Cià cert’occhi! ’Na bocca piccoletta!
Bona de core, bona! – A sora Rosa,
mannatela, che siate benedetta!