La civirtà avanzata

31

Artemio nun è certo un erudito
e in vita sua nun ha imparato un corno;
a scola, pe levasselo da torno,
co un carcio in culo l’hanno bonservito.

Però su l’informatica è agguerito:
cor tabblette conzurta un libbro ar giorno
(purtroppo pe ’sta via nun c’è ritorno),
j’abbasta smove un deto a menadito.

La smossa è come un gesto de maggia:
ce serve solo un deto e ’na strisciata
p’avecce immano un’enciclopedia.

Ormai questa è la regola che aregge
la cosiddetta civirtà avanzata
che s’è aggiornata e nun sa manco legge.