La casetta tua

12
RUGANTINO n. 12971 del 11 dicembre 2012

di Giorgio Roberti

Pe’ fatte la casetta indove stai
ciài messo li risparmi d’una vita
e pe’ trent’anni nun hai fatto mai
un ber viaggetto, ’na pazzia, ’na gita…

Hai dovuto marcià sempre in salita
fra rinunce e cambiali, gioie e guai,
ma quela casa tua, linda e pulita,
te confortava e te piaceva assai.

E nun badavi, in mezzo a ’st’illusioni,
che un sorcio cor potere der decreto
se rosicava tutti li mattoni.

Ma, ormai, co la stangata de ’st’inverno,
finarmente hai capito che in concreto
abbiti in una casa der governo!