Italia unita

50

No ar sovranismo, ar populismo, a l’odio, ar razzismo, a la discriminazione e chi più ce n’ha più ne metta: Roberto Revelli, er primo a lancià l’evento su Facebook, parla a l’ottomila partecipanti ammucchiati in piazza a Genova come sardine, disegnate in tutti li colori e le dimensioni contro li leghisti. A parte li modi da dì tipo Più sardine meno beline, Li pesci nun chiudeno l’occhi, Genova nun abbocca e compagnia cantanno, se intoneno brani de De André e dell’Intillimani, ortre a l’immancabile Bella ciao; ma c’è spazio puro p’er Canto de l’italiani de Goffredo Mameli e Michele Novaro che tutti li rappresenta e l’accomuna ortre li schieramenti. L’unità nazionale nun se discute e nun la tocca l’articolazione sur teritorio de le competenze; alla fine de la conferenza stato-regioni er presidente der Veneto Luca Zaia tira le concrusioni: è stata ’na riunione profonna su l’autonomia differenziata, semo interessati a la firma de l’intesa che è fonnamentale.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: Luca Zaia