Er facocchio

53
RUGANTINO n. 12828 del 16 marzo 2010

di Luciano Luciani

Legni de lusso e legni giacubbini
fora der bottegone der facocchio.
Robba da sballo che te dà nell’occhio
e robba pe chi è a corto de quadrini.


Barozze, botticelle e carozzini
fanno da bona cerchia a un vecchio cocchio.
E attorno, come poveri in ginocchio,
li caretti a ’na stanga e li stracini.


Ma lì, cor mastro che je dà la sega,
de raspa, de spianuzza e de scarpello,
viè fora er mejo pezzo de bottega.


Un legno ar paro de le mejo scòle.
Una carozza nobbile: un gioiello
studiato pe le chiappe d’un Re Sole.