E battaja sia

19
di Bortolo Masteghin

Visto che mo ciavemo la licenza
de scegne nell’arena gradiatoria
e de costrigne a coje la cicoria
chi scrive senza un’ogna d’addecenza,

da subbito ogni gesto d’indurgenza
nun deve lassà traccia ne la storia.
Dovemo tirà dritti a la vittoria
senza nimmanco un atto de cremenza.

Co questo spero d’esse stato chiaro:
c’è solo da combatte e prima o doppo
potemo sistemà quarche somaro.

Percui mano a la penna e spazzio ar verzo!
Macché sto a dì? Me sa che chiedo troppo:
co certi fregni in giro è tempo perzo.