Delusioni natalizzie

10
RUGANTINO n. 12972 del 18 dicembre 2012

di Luciano Luciani

Sempre l’istessa sorfa, tale e quale:
magnassimo l’oliva, er capitone,
er brodino de scorfeno, er torone
e tutti l’antri intruji de Natale.

Però, quanno che fumio ar tommolone,
ce scappò ’na grattata generale,
ner senso ch’incajassimo er segnale
de li nummeri esciti ar cartellone.

Sortì mort’ammazzato, cianche storte,
disgrazzia, amico farzo, biribbisse,
pavura, pene, sangue, merda, morte…

Ahò… tutti li peggio, Padreterno!
Ma quello che speramio che sortisse
nun è sortito: er ventitre, governo!