Che bel garofolo !

128
RUGANTINO n. 12874 del 01 febbraio 2011
di Cencio Galli

Si er pittore pe’ fà l’autoritratto
addopra li colori, cor pennello,
io, che faccio er poeta, m’aranchello
cor pennino… sippuro è poco adatto.

Vojo descrive un po’ come so’ fatto:
inquanto ar côre, a l’anima, ar cervello,
si nun è tutto d’oro, è vero orpello…
ché, si nun canto in versi, allora schiatto!

So’ più brutto che bello, ma simpatico;
la spiffero com’è, sinceramente.
Me piace er pane e puro er companatico…

So’ come sa vedemme que’ la gente
che me guarda co’ l’occhio democratico;
de tutta l’antra, nun me frega gnente!