Ce so’ corni

15
RUGANTINO n. 12968 del 20 novembre 2012

di Giggi Zanazzo

– Uh, chi nu’ more s’arivede, Agnesa!
– Come te va? – Benone! – Io nun c’è male.
– Ho inteso che sposavi a carnovale.
– Sì, grazziaddio. E tu? – Ho dett’in chiesa.

– E da ste parte qui? – Faccio la spesa.
– E da chi stai? – Io sto da ’no speziale.
E tu? – Io sto a servì da un generale:
moje e marito. – In dove? – A la Ripresa.

Lei è bella e cià ’r marito vecchio e brutto!
– Dunque?… – C’è l’ajutante de lo sposo…
– E dichi che… – Se sa, l’ajuta a tutto.

– Tu te ne se’ incajata? – Ah no! Un tantino!
– E ’r poro generale? – Sta in riposo
p’avé vinta la guerra a San Martino.