18.4 C
Roma
mercoledì, Giugno 3, 2020

Amore

L'ombra veste er silenzio de dorcezza… du' mano che se toccheno leggere… Le parole nun dette so' sincere, ogni respiro è come 'na carezza. Questo è l'amore vero...

Bella fiorara

Bella fiorara mia, tresteverina, quanno me fermo a rimirà la mostra tra tanti fiori la bellezza vostra troneggia come immaggine divina. Ciavete la boccuccia corallina, l'occhioni mori, un fascino...

Donne

Guardete intorno, in una de ’ste sere ch’er celo è un incantesimo de stelle; guardete intorno e gustete er piacere de tutto ’sto passà...

Destino

Si invece de pijà p'er Babbuino facevo er Corso oppuro via Ripetta, forse nun rivedevo più Ninetta: ce fu propio la mano der destino. Diventò rossa e cor...

Dialetto nostro

Ho inteso dì da un omo de dottrina ch'er dialetto romano passa e more, che nun se parla più co' quel'amore de li tempi de Belli, Checco...

Cose da vedesse

Ne l’estate, hanno detto, le nudiste verranno a Roma pe’ sfilà a li Fori. Ne vedremo de tutti li colori, sippure troppe ormai n’avemo viste. Er guaio grosso...

Le buche de Roma

Povera Roma, come sei ridotta! Che quadro desolante, che malanno! Tutte le strade stanno sprofonnanno come fussero fatte de ricotta! E ammazzele che buche che ce stanno! Ognuna è...

Vesterne a l’italiana

Er vesterne ched’è? ’Na sparatoria indove tutti moreno ammazzati e certe vorte vengheno impiccati mentre che lo sceriffo ce va in gloria. C’è poi er salone indove co’...

A le stelle

Sbrilluccichio de stelle, occhi sgranati su ’na paggina nera de mistero… Ogni scenziato che v’ha interogati s’è sentito più piccolo de zero. Astri de luce e dubbio, mai...

È semprice

Fra li partiti che ce so' venuti ce stanno quelli che arivonno er re e ce so' quelli che so' più cresciuti che un...