Antre mazzette

166

Ott’anni de carcere, ortre che l’interdizione pe venticinque da l’impieghi statali, j’ha dato co ’na sentenza nun definitiva er tribunale de Quito a l’ex presidente de l’Ecuador Rafael Correa, che ha saputo ch’era stato condannato pe coruzione aggravata in Belgio ’ndò sta da ’n ber po’; se l’è presa cor capo de lo stato de mo Lenin Moreno: era quello che cercaveno, smanettà la giustizia p’ottené quello che nun hanno mai potuto avé da l’elezioni; io sto bene, me preoccupeno li compagni mia. Tra questi ce sta er vice suo Jorge Glas, puro lui creduto corpevole da li tre giudici che hanno fenito er processo pe mazzette versate in cambio de la concessione de contratti pubbrichi. Dar continente novo viengheno antre notizie: a la Casa Bianca la portavoce Stephanie Grisham torna paro paro a rappresentà la first lady Melania Trump, mentre che ne le primarie democratiche Joe Biden pò contà su l’appoggio der deputato progressista John Lewis, che je piacerebbe da vede accanto a lui ’na donna de colore.

 Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: Stephanie Grisham